Bellissima prima esperienza internazionale e ottima prestazione per la nostra atleta del gruppo enduro Emilie Polo - Velo Club Courmayeur
21132
post-template-default,single,single-post,postid-21132,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.0.7,qode-theme-dpsb,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

Bellissima prima esperienza internazionale e ottima prestazione per la nostra atleta del gruppo enduro Emilie Polo

Bellissima prima esperienza internazionale e ottima prestazione per la nostra atleta del gruppo enduro Emilie Polo

Emilie Polo alle EWS100 di Canazei (TN)

Lo scorso Week end si è svolto l’appuntamento italiano delle Enduro World Series nella splendida cornice di Canazei (TN), dove la nostra atleta della squadra enduro Emilie Polo ha avuto la sua prima bellissima esperienza internazionale.

Emilie ha corso nella EWS100, che è la competizione con percorso identico alla EWS dei professionisti, a cui possono partecipare atleti non ancora qualificati tra i Pro (senza ranking points).

Emilie, che ha solo 16 anni, è al suo primo anno junior e quindi al momento è priva di Ews ranking points ed è per questo che ha corso nella 100 che si è svolta il sabato.

Unica italiana al via, si è dovuta confrontare con la categoria assoluta donne perché non essendoci almeno 5 Under21, la sua categoria è stata accorpata a quella superiore.

Ciò nonostante, nella prima prova speciale Emilie ha ottenuto il miglior tempo assoluto, mentre nella seconda ha avuto il terzo tempo assoluto a soli 4 secondi dalla prima.

Nell’ultima speciale conosciuta come “Tuttifrutti”, però, la fatica si è fatta pesantemente sentire, soprattutto perché partendo poco sotto il colle della Rodella a quota 2413 metri, si concludeva della piazza di Canazei a 1550 metri, con ben 960 metri di dislivello negativo da percorrere in poco più di un quarto d’ora.

Emilie ha cominciato ad avere crampi nei rilanci, ottenendo il 6° crono assoluto, tempo che l’ha fatta slittare dalla seconda alla quarta posizione finale (sarebbe stata comunque 1^ tra le Under21).

Il commento a caldo: “E’ stata una bellissima esperienza, ho conosciuto un sacco di persone nuove e per 3 giorni ho alternato l’italiano, all’inglese e al francese. Dal punto di vista prettamente sportivo, ho capito che devo migliorare la mia preparazione fisica, ma mi sono divertita tantissimo su discese magnifiche e panorami stupendi. Sono ancora giovane, ma non vedo l’ora di potermi confrontare con le Pro.”.

https://www.instagram.com/p/CfQr-ftowiS/



ante. odio leo ut consequat. justo ut commodo dictum commodo at