ENDURO DEI GUFI – POGNO (NO) – 14 aprile 2019
18619
post-template-default,single,single-post,postid-18619,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.0.7,qode-theme-dpsb,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

Enduro Dei Gufi, Pogno (NO) – 14 Aprile 2019

Enduro Dei Gufi, Pogno (NO) – 14 Aprile 2019

Secondo appuntamento di stagione per gli enduristi del Veloclub Courmayeur, che domenica 14 aprile 2019 hanno corso a Pogno (NO) la decima edizione dell’Enduro dei Gufi, facente parte del circuito 4enduro series e valevole per la Coppa Italia di specialità (primo appuntamento).

La meteo sembrava essere delle peggiori, mentre poi, fortunatamente, dopo un sabato di prove umido e freddo, domenica è uscito il sole ad asciugare parzialmente il fango dei bellissimi tracciati.

Per le categorie più grandi erano 4 le prove speciali previste, con trasferimenti durissimi (quasi 1600 metri di dislivello positivo), mentre per esordienti e allievi le prove da affrontare erano 2, con una risalita pedalata decisamente impegnativa, soprattutto per il tempo limite di circa un’ora a disposizione per arrivare in partenza alla P.S. 2.

Buono il bilancio complessivo dei ragazzi che continuano a “mettere fieno in cascina”, cioè a fare esperienza e imparare a gestire gare dure, guidando su terreni diversi da quelli a cui sono abituati, con l’aggiunta dell’incognita meteo che costringe a prevedere abbigliamento a strati e zaini sulla schiena per i ricambi.

A livello di risultati il bilancio complessivo è stato positivo. Giulio Pedelì negli Junior si è classificato 21°, Valentino Sartori (esordiente) ha ottenuto un ottimo 9° posto e Emilie Polo (che corre nella categoria unica Esordienti e allieve femminile) è arrivata 2^.  Marco Antonini e Matteo Bellotto hanno interrotto la prova prima della P.S. 3, migliorando comunque le proprie prestazioni rispetto alla gara precedente.

Nota a margine, la classifica generale è stata vinta dal mitico Matteo Berta, vecchia conoscenza del nostro Veloclub.



pulvinar Curabitur suscipit lectus Nullam adipiscing vel, porta. sed sem,